Header

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

XXDomTOC2019Dio compirà la sua opera.
«Come mai questo tempo non sapete valutarlo?» Lc 12,56.

Il Regno di Dio si raggiunge non senza difficoltà e scelte. Qui diventa indispensabile imparare a discernere ciò che vale. Noi celebriamo la pace, la gioia, la lode… È una cosa talmente bella che rischia talvolta di farci dimenticare la nostra vita, con ambiguità e compromessi, con sacrifici, imperfezioni ed esitazioni. Oggi celebriamo il fuoco di Gesù, la croce di Cristo e la nostra. Da questa Eucaristia impariamo a saper riconoscere i segni dei tempi, perché la nostra vita possa avere più senso e il nostro cammino sia sempre più orientato verso il Regno di Dio.

Assunzione2016«L’Immacolata Concezione, madre di Dio, fu assunta
alla gloria celeste in anima e corpo» dal Dogma dell'Assunta.


Maria è ricordata per l’ultima volta nel Nuovo Testamento all’inizio del Libro degli Atti: in preghiera, circondata dagli apostoli e dalla prima comunità cristiana: «Tutti questi erano perseveranti e concordi nella preghiera, insieme ad alcune donne e a Maria, la madre di Gesù, e ai fratelli di lui» At 1,14. Poi esce di scena, silenziosa e discreta com’era entrata e di lei non sappiamo più nulla; nei testi canonici non viene riferito dove abbia trascorso gli ultimi anni della sua vita e come abbia lasciato questa terra.

XIXDomTOC2019Il primato della Fede.
«Non temere, piccolo gregge...» Lc 12,32.

Il primato della fede, come lampada che fa luce nella nostra vita, è la risposta alla fedeltà di Dio. Dio è «colui che viene», colui che va atteso e per il quale occorre essere sempre pronti. Se nella vita c’è Dio al primo posto, tutto il resto diventa non il fine, ma semplice mezzo. Questa è stata l’esperienza di Abramo e di tante persone nella storia della salvezza e questa è anche la nostra esperienza.

XVIIIDomTOC2019Se ho Dio, questo mi basta!
«Cercate le cose di lassù» Col 3,1.

Eccoci qui, all'inizio di agosto, nel cuore dell'estate, tra il caldo e la voglia di riposo... Eccoci, dopo le domeniche del Buon Samaritano, di Marta e Maria e del Padre Nostro, a sentirci interpellati su denaro ed eredità. La risposta all'ansia che suscita la Parola di oggi ci viene data dall'apostolo Paolo. Noi siamo risorti con Cristo: ecco il senso splendido della nostra vita. Siamo chiamati, con Lui, a guardare in alto, a sollevarci dalle occupazioni della terra per scoprire il tesoro che ci attende nei cieli. Occorre lasciare l'uomo vecchio e rivestirci del nuovo, riscoprendo la fonte della vita.

XVIIDomTOC2019Alla scuola della preghiera.
«Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore» Salmo 137.

La preghiera è il tema centrale della liturgia di oggi. La preghiera è forza di vita della fede, è forza di Dio in noi, è l’atteggiamento dei discepoli del Signore. In ogni religione la preghiera è dialogo con Dio. Un uomo vivo, un uomo vero, incontra il Dio vivo e vero. Una libera risposta al Dio che si rivela e che parla, un’azione di grazie per i grandi eventi che Dio compie per il suo popolo. La preghiera è perciò prima risposta che domanda. Il rapporto con Dio si vive all’interno dell’esistenza, nella fitta trama dei rapporti con le persone.

Altri articoli...

Autobus ATV

Giorni Feriali
Linea 70 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 11-12-13-51 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi
Giorni Festivi
Linea 94 (fermata Piazzale del Cimitero)
Linee 90-92-98 (fermata Chiesa di San Paolo) - 300m a piedi